La Confcommercio – Imprese per l’Italia provincia di Ancona informa che – secondo quanto stabilito dal Decreto “Salva Italia” – a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31.12.2012 (2012 per i soggetti con periodo d’imposta coincidente con l’anno solare), è possibile dedurre dal reddito d’impresa/lavoro autonomo l’IRAP riferita alla quota imponibile del costo del personale dipendente ed assimilato al netto delle deduzioni.

Tale deduzione spetta ai soggetti che determinano la base imponibile IRAP quale differenza tra  componenti positivi e negativi del valore della produzione, ossia a:

le società di capitali e gli enti commerciali
le società di persone e le imprese individuali
gli esercenti arti e professioni, in forma individuale e associata
società finanziarie e le imprese di assicurazione

Oltre a prevedere la deducibilità a regime dell’IRAP pagata sul costo del lavoro, il Decreto “Salva Italia” ha regolamentato la modalità di richiesta di rimborso per gli anni precedenti al 2012 presentando un’istanza secondo le modalità fissate dall’Agenzia delle Entrate.

Pertanto il rimborso delle imposte dirette per il periodo 2007 – 2011 connesso con l’indeducibilità dell’IRAP riferita alle spese per il personale passa necessariamente attraverso l’istanza telematica sopra citata da inviare dal 18 gennaio al 15 marzo 2013 in relazione al domicilio fiscale del contribuente.
Per ciascuna annualità è necessario reperire una serie di informazioni riguardanti i versamenti effettuati a titolo di IRAP, i dati relativi al costo del personale e assimilato, il valore della produzione e le deduzioni IRAP.

Tutte le Aziende che intendono presentare l’istanza di rimborso IRES / IRPEF collegata all’indeducibilità dell’IRAP riferita alle spese per il personale per gli anni 2007-2011 e che già usufruiscono dei Servizi Confcommercio–Imprese per l’Italia provincia di Ancona possono rivolgersi ai ns. Uffici (sede centrale e periferici).