L’INPS, con Circolare n. 74 del 4 maggio 2021, fornisce indicazioni relativamente alla nuova modalità di calcolo dell’anzianità
contributiva ai fini del diritto a pensione, introdotta dall’ articolo 1, comma 350 della Legge n. 178/2020 (Legge di Bilancio 2021), con
riferimento alla valorizzazione del tempo non lavorato nei rapporti di lavoro subordinato a tempo parziale di tipo verticale o ciclico.
In conseguenza della nuova disciplina, a decorrere dal 1° gennaio 2021, i datori di lavoro che hanno alle loro dipendenze lavoratori con
contratto part-time di tipo verticale o ciclico sono tenuti ad inviare il flusso UniEmens anche per i periodi nei quali non vi è prestazione
lavorativa (c.d. pausa contrattuale) a fronte dell’articolazione dell’orario concordata nel contratto di lavoro.