La Legge di Bilancio 2021, in materia di lavoro, prevede inoltre:

- la proroga del blocco dei licenziamenti fino al 31 marzo 2021 salvo nei casi di cessazione  / fallimento dell’attività o in alternativa nella ipotesi di adesione su base volontaria ad accordi collettivi aziendali;

- i contrati a termine, entro il 31 marzo 2021, possono essere oggetto di proroghe e/o rinnovi per un massimo di 12 mesi – e comunque entro il limite massimo di 24 mesi – per una sola volta senza la necessità di dover apporre le causali previste dal D.LGS 81/2015;

- il congedo paternità passa da 7 a 10 giorni;

- costituzione del Fondo che consente l’esonero parziale dei contributi previdenziali per i lavoratori autonomi / professionisti con un reddito complessivo 2019 fino a 50 mila euro che hanno subito un calo del fatturato 2020 di almeno il 33%;

I nostri uffici sono a disposizione degli associati che desiderano ricevere ulteriori informazioni in merito alla Legge di Bilancio 2021 o sulle modalità applicative di quanto sopra esposto.