L’INPS, con la Circolare n. 77 del 27 giugno 2020, fornisce le istruzioni operative per la fruizione dell’incentivo 
alla assunzione di lavoratori beneficiari dell’assegno di ricollocazione, ai sensi dell’articolo 24-bis, comma 6, 
del D.Lgs n. 148/2015.

L’incentivo, introdotto dal 1° gennaio 2018, prevede il diritto per il datore di lavoro che assume tali lavoratori ad un
esonero contributivo nella misura del 50% dei contributi previdenziali, nel limite di 4.030 euro annui, 
per un periodo di 12 o 18 mesi, in funzione del contratto di assunzione. 

L’incentivo è fruibile a decorrere dalle competenze di giugno 2020