Nel contesto dell’emergenza sanitaria da Coronavirus, il Fondo di assistenza sanitaria integrativa per i dipendenti da aziende del
settore turismo (FAST), con decisione unanime e concordata con i soci (Federalberghi, Faita, Filcams, Fisascat, Uiltucs), aveva
integrato le prestazioni offerte ai propri iscritti con la previsione di misure straordinarie, applicabili con effetto
retroattivo a decorrere dal 1° gennaio 2020 e fino al 30 giugno 2020.
Si tratta delle seguenti prestazioni:
− un’indennità da ricovero;
− un’indennità da isolamento domiciliare.
Ora, alla luce del protrarsi della situazione di emergenza epidemiologica, il Fondo ha deciso di prorogare le citate misure
straordinarie fino al 31 ottobre 2020, mantenendo invariate le condizioni richieste per poter fruire delle stesse.