Figisc/Anisa Confcommercio ha proclamato uno sciopero nazionale dei Gestori degli impianti stradali ed autostradali di distribuzione carburanti dalle ore 06.00 del giorno 6 alle ore 06.00 del giorno 8 Novembre prossimi. Lo sciopero quindi coinvolgerà anche la nostra regione e la protesta è, come a voi noto, rivolta innanzitutto al Governo che sta gravando, con adempimenti inutili e cervellotici, un’intera Categoria. Vari i provvedimenti che stanno mettendo in crisi i distributori di carburante: dalla fatturazione elettronica, ai Registratori di cassa Telematici (anche per fatturati di 2 mila €/anno), dalla rimodulazione dell’Indice Sintetico di Affidabilità fiscale (ISA) irraggiungibile per i Gestori, all’introduzione di Documenti di Trasporto (Das) e modalità di Registrazione giornaliera in formato elettronico, dall’invio dei corrispettivi giornalieri in formato elettronico fino al gravame fiscale e contributivo per i Gestori che non ricevono, in tempo, da Fornitori e Agenzia delle Entrate i documenti necessari per la loro contabilità.

Inviamo quindi in allegato il materiale da poter esporre presso i vostri esercizi durante la protesta, informandovi che è stato inviato agli organi di stampa un comunicato che la Federazione si è premurata di predisporre nella sua sostanza. I nostri uffici restano sempre e comunque a disposizione per le informazioni del caso ai recapiti che seguono : 071.2291527 / c.sindacale@confcommerciomarchecentrali.it

Volantino unitario sciopero

Avviso alla Clientela