L’INPS, con il Messaggio n. 3466 del 25 settembre 2019, fornisce chiarimenti in merito alla richiesta di assegni al nucleo familiare
(ANF) nel caso in cui:

  • nel nucleo sia presente un figlio legalmente riconosciuto da un solo genitore (ragazza madre/ragazzo padre), richiedente la prestazione;
  • uno dei due genitori sia deceduto e, quindi, il richiedente risulti vedova/o.

L’Istituto precisa che, ai fini del riconoscimento del diritto e della misura dell’ANF, in presenza di figli riconosciuti da un unico genitore o di genitori vedovi con figli propri e del coniuge deceduto, non è necessario che il richiedente inoltri telematicamente all’INPS la domanda di autorizzazione (modello ANF 43).

Nei suddetti casi, infatti, trattandosi di nuclei familiari composti da un unico genitore e dai figli dello stesso, non è ravvisabile la possibile duplicazione del pagamento.

Il richiedente, pertanto, deve trasmettere telematicamente all’INPS solo la domanda di ANF attraverso l’apposito servizio on line.