L’Ispettorato Nazionale del Lavoro con la circolare n. 8 del 25 luglio 2019 descrive le modalità delle verifiche ispettive nei confronti di coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza;

in particolare le verifiche sono finalizzate alla verifica sia dei requisiti per accedere al sussidio in questione che nel caso di violazione degli obblighi di informazione da parte di coloro che intraprendono attività di lavoro dipendente od autonomo

Si precisa inoltre che, l’utilizzo da parte del datore di lavoro di personale beneficiario del reddito di cittadinanza in maniera irregolare (in nero) comporta una maggiorazione del 20% rispetto alla maxisanzione prevista per tale irregolarità

I nostri uffici sono a disposizione degli associati che desiderano ricevere ulteriori informazioni in merito