Una tra le principali novità apportate dal Decreto Dignità è stata la creazione di uno specifico regime per le aziende alberghiere e per le strutture ricettive del settore turismo.

In particolare le aziende del settore potranno attivare contratti di prestazione occasionale a condizione che abbiano alle proprie dipendenze fino a 8 lavoratori a tempo indeterminato e per le attività rese da lavoratori appartenenti alle categorie di seguito elencate:

- titolari di pensione di vecchiaia o invalidità;

- giovani con meno di 25 anni iscritti ad un ciclo regolare di studi;

- disoccupati;

- percettori di prestazioni di sostegno al reddito;

Si ricorda che la prestazione dovrà essere effettuata almeno 1 ora prima dello svolgimento della prestazione e, nel caso questa non fossse esseguita, potrà essere revocata entro le ore 23.59 del terzo giorno successivo alla data conclusiva dell’arco temporale originariamente previsto per lo svolgimento delle prestazioni denunciate.

I nostri uffici sono a disposizione degli associati che desiderano ricevere ulteriori informazioni in merito alle modalità attuative.