Continua l’analisi del Decreto Dignità dove all’art. 1 bis si prevede che:

anche per gli anni 2019 e 2020 i datori di lavoro che assumono, con contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti, lavoratori, che non hanno compiuto 35 anni di età e che non siano mai stati occupati a tempo indeterminato, è riconosciuto per un periodo massimo di 36 mesi, l’esonero contributivo pari al 50% dei contributi previdenziali, con la esclusione dei premi Inail, nel limite massimo di 3.000 euro su base annua.

I nostri uffici sono a disposizioen per chi desidera ricevere ulteriori chiarimenti sulle modalità per ottenere il riconoscimento dello sgravio in questione.