L’Inps con messaggio n. 2791 del 10 luglio 2018 ha comunicato che i datori di lavoro non sono più tenuti ad erogare in busta paga la quota del tfr maturata mensilmente dal lavoratore

Essendo terminata la fase sperimentale, prevista dal 1 marzo 2015 al 30 giugno 208, e non avendo deliberato alcuna proroga in merito, a decorrere dal mese di luglio 2018, i lavoratori non percepiranno il trattamento di fine rapporto maturato quale quota integrativa della retribuzione (Qu.I.R.).

 

I nostri uffici sono a disposizione di coloro che desiderano ricevere ulteriori informazioni in merito