L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con nota del 20 giugno 2018, ha ribadito in maniera molto netta che:

Alle imprese che non applicano i contratti leader – cioè quelli sottoscritti da associazioni maggiormente rapprentative – potranno rispondere di sanzioni amministrative, omissioni contributive e trasformazioni a tempo indetermianto di rapporto di lavoro flessibili.

Inoltre ha precisato che, anche gli eventuali soggetti committenti, risponderanno in solido con le imprese ispezionate degli effetti delle violazioni accertate.

I nostri uffici sono a disposizione per coloro che desiderano ricevere informazioni in merito.