L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha ribadito, con lettera n. 49 del 15 marzo 2018, che eventuali contratti di lavoro intermittente avviati da datori di lavoro che non abbiano effettuato la valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza sul lavoro, verranno riqualificati in contratti di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

I nostri uffici sono a disposizione delle aziende che intendono verificare se il documento di valutazione dei rischi attualmente in loro possesso sia aggiornato ed in regola con le direttive attuali.