Polacco: “Un grande evento per esaltare la naturale accezione di Macerata città d’arte”Presentati l’immagine della mostra, il comitato tecnico e il nuovo bando – MACERATA – ‘Boccascena’, il luogo in cui l’arte mette in scena la vita. E’ il tema scelto dal nuovo comitato tecnico per la Marguttiana d’Arte Maceratese 2018 che ha vissuto questa mattina il suo primo atto nella sede Confcommercio Marche Centrali di Macerata che organizza la mostra in forte sinergia con il Comune di Macerata. Sono stati infatti presentati gli elementi portanti della mostra d’arte tanto amata a Macerata e cioè il tema, il già citato ‘Boccascena’, il nuovo comitato tecnico e il bando 2018. Ingredienti fondamentali per una grande Marguttiana Maceratese che sarà guidata dal nuovo comitato tecnico costituito da quattro artisti di fama riconosciuta: Maria Teresa Cristini, Luigia Giovannangelo, Ermenegildo Pannocchia e Stefano Cesaretti. Sono stati i quattro componenti del comitato, assieme a Michela Fulvi che collabora alla realizzazione della Marguttiana d’Arte, a scegliere il tema, ‘Boccascena’, che nel teatro è lo spazio che divide il palcoscenico dalla platea, “il confine – si legge nel bando –, tra la finzione e la realtà, luogo di passaggio tra quello che è la vita vera e la sua rappresentazione scenica”.

Un tema di grande spessore dunque sul quale si potranno cimentare artisti di varie espressioni come la grafica, la pittura, la scultura, la fotografia e le istallazioni multimediali. Gli artisti interessati a proporre una loro opera saranno agevolati nell’approccio e nell’iscrizione alla mostra: tutte le informazioni necessarie saranno infatti reperibili sul sito www.impreseventi.it e potranno partecipare anche persone lontane da Macerata attraverso la procedura on-line.

Evidente la volontà di aprire il più possibile all’esterno la Marguttiana d’Arte Maceratese “con l’obiettivo – le parole del direttore Confcommercio Marche Centrali e Marche prof.Massimiliano Polacco in sede di presentazione –, di porre ancora di più l’accento sulla naturale accezione di Macerata città d’arte. Eventi come questi ci permettono di continuare a sviluppare la città e il territorio sul piano turistico, ricettivo e culturale”.

Presenti a questo primo passo della Marguttiana d’Arte Maceratese anche il sindaco di Macerata Romano Carancini e l’assessore alla cultura, e vice sindaco, Stefania Monteverde: “Siamo molto felici  – ha detto il sindaco di Macerata –, di presentare una Marguttiana d’Arte Maceratese che si apre a nuove cifre stilistiche, ai giovani e a tutte quelle sinergie utili a portare indotto in una città, la nostra, in cui ci sono importanti bacini di settore come l’Istituto d’Arte e l’Accademia delle Belle Arti”.

Le opere selezionate saranno inserite all’interno del catalogo e ci sarà, una novità per la mostra, un Premio Giovani Under 35 un ulteriore elemento di apertura della Marguttiana d’Arte Maceratese che vuole essere sempre più fucina di giovani talenti emergenti.

Di grande impatto anche l’immagine, scelta dal comitato tecnico per promuovere la mostra, che è stata realizzata da Stefano Cesaretti, in arte Fluoriscilla. Cesaretti ha autografato le stampe con l’immagine della mostra che sono state consegnate nel corso dell’odierna presentazione.