Visite a borghi, musei e luoghi di culto. Degustazioni e lezioni sui prodotti tipici. Incursioni nelle aziende agricole. Trekking in quota. Pernottamenti in b&b, agriturismo e country house. E, naturalmente, soste fotografiche nei punti più suggestivi. Sono i tratti caratterizzanti di #RIPARTIDAISIBILLINI, il media tour che da mercoledì 12 a domenica 16 ottobre vedrà bloggers e instagramers locali e nazionali intenti a vivere e raccontare un’area che, a causa del devastante terremoto dello scorso 24 agosto, ha subito un grave contraccolpo in termini di presenze turistiche e prenotazioni.

Il progetto, ideato dal blogger maceratese Luca Tombesi (raccontidellostomaco.it) è sostenuto da Instagramers Italia, dall’AITB (Associazione Italiana Travel Blogger), da Confcommercio e Federalberghi Marche e si avvale della collaborazione dei siti d’informazione Cronachemaceratesi.it  e Cronachefermane.it.

Nel programma è stato anche inserito un pranzo solidale aperto a tutti dietro prenotazione, che si terrà domenica 16 ottobre al Rifugio del Fargno (situato a 1.820 metri di altitudine) ed il cui ricavato verrà consegnato a realtà del territorio impegnate in ambito sociale e culturale.

“L’idea nasce dalla volontà di fare qualcosa di concreto per le zone terremotate – spiega Tombesi – mettendo a disposizione le nostre capacità. Avendo molti amici che gestiscono strutture in quelle zone so che stanno vivendo un brutto momento per il drastico calo di presenze, fatto che in una zona che vive di turismo rischia di fare danni ben più gravi del terremoto stesso. Perciò noi bloggers vogliamo dimostrare ai nostri lettori che fare una vacanza sui Sibillini non è solamente sicuro, ma può essere un’esperienza meravigliosa.”

“Instagramers Italia – afferma la Presidente Ilaria Barbotti – ha subito supportato l’iniziativa, perché come associazione che si pone come obiettivo primario quello di fare promozione dei territorio ha sentito subito l’esigenza di esserci. Saremo perciò media partner a livello ufficiale, con alcune immagini del tour che verranno condivise sul nostro canale ufficiale che conta oltre 140.000 followers. Lavoreremo anche su Facebook e Twitter, per dare una copertura mediatica ancora più significativa. Quindi, una diffusione massima dell’iniziativa anche con due post sul nostro sito nazionale (instagramersitalia.it) , uno già uscito ed uno a conclusione. Perché noi teniamo molto a fare rete e siamo sempre pronti a dare una mano concretamente”.

“L’Associazione Italiana Travel Blogger (travelbloggeritalia.it) è onorata di partecipare a questo mediatour – rimarca Monica Nardella, Presidente dell’AITB – perché da quando si sono spenti i riflettori sui territori colpiti dal terremoto, nonostante non siano mai cessate tutte le attività utili al ripristino della normalità, un senso di diffuso timore aleggia tra i turisti spingendoli a disertare le zone colpite dal sisma e quelle limitrofe. Noi vogliamo contribuire alla rinascita dei Sibillini, nel modo che ci è più congeniale: viaggiando in questa terra meravigliosa, ricca di bellezze naturalistiche, tesori architettonici ed eccellenze enogastronomiche per raccontare quell’umanità che fin da subito si è rimboccata le maniche senza mai perdere il sorriso. ‘La speranza è più brillante quando sorge dalle paure’ (Walter Scott): il momento della paura è finito, ora dobbiamo tutti contribuire affinché il territorio torni a sperare”.

“I miei complimenti agli organizzatori ed un ringraziamento a quanti hanno creduto in questa iniziativa – conclude Massimiliano Polacco, Direttore di Confcommercio e Federalberghi Marche – perché le Marche hanno bisogno di far rinascere una cultura e soprattutto far sviluppare una nuova strategia interregionale sul turismo. Da questo disastro crediamo che si possa costruire un progetto di rilancio economico dell’intera area: Marche, Umbria e anche Lazio. Un progetto, quindi, capace di portare nuova linfa vitale alle popolazioni colpite dal sisma”.

 PRENOTAZIONI PER IL PRANZO DI DOMENICA 16 OTTOBRE:

 https://ripartidaisibillinipranzo.eventbrite.it